Giochi per dimostrarsi fiducia e affetto

Affetti e emozioni regolativo Giochi per dimostrarsi fiducia e affetto Daniele Novara, Scegliere la pace-Educazione ai rapporti, Edizioni Gruppo Abele Se è difficile capire i propri sentimenti, è spesso ancor più difficile mostrarli agli altri. Ma niente paura: è una cosa che si può imparare insieme, giocando. Attenzione! Raccomandato a una classe molto affiatata. Si gioca tutti insieme! 1 L’appoggio reciproco I ragazzi si dispongono a coppie appoggiandosi l’un l’altro con la schiena; successivamente si allontanano gradualmente facendo dei piccoli passi in avanti, mantenendo in ogni momento l’equilibrio dell’appoggiarsi l’uno contro le spalle dell’altro, senza inarcare la spina dorsale. Nei gradi estremi ognuno potrà appoggiare la testa su una spalla del compagno, cercando di trovare un aggiustamento ottimale. 2 Affetto non verbale Una persona rimane in piedi al centro del gruppo, chiude gli occhi e tutti gli altri esprimono i loro sentimenti positivi verso di lei non verbalmente, cioè non a parole, in qualsiasi altro modo. Di solito ci si esprime con gomitate, pacche sulle spalle, carezze, baci. Gioco Dopo aver giocato, segna con X nella tabella quale emozione hai provato, poi confrontati con i compagni. Piacere Gioia Fastidio Rabbia Imbarazzo Non ho voluto farlo Gioco 1 Gioco 2
Affetti e emozioni regolativo Giochi per dimostrarsi fiducia e affetto Daniele Novara, Scegliere la pace-Educazione ai rapporti, Edizioni Gruppo Abele Se è difficile capire i propri sentimenti, è spesso ancor più difficile mostrarli agli altri. Ma niente paura: è una cosa che si può imparare insieme, giocando. Attenzione! Raccomandato a una classe molto affiatata. Si gioca tutti insieme! 1 L’appoggio reciproco I ragazzi si dispongono a coppie appoggiandosi l’un l’altro con la schiena; successivamente si allontanano gradualmente facendo dei piccoli passi in avanti, mantenendo in ogni momento l’equilibrio dell’appoggiarsi l’uno contro le spalle dell’altro, senza inarcare la spina dorsale. Nei gradi estremi ognuno potrà appoggiare la testa su una spalla del compagno, cercando di trovare un aggiustamento ottimale. 2 Affetto non verbale Una persona rimane in piedi al centro del gruppo, chiude gli occhi e tutti gli altri esprimono i loro sentimenti positivi verso di lei non verbalmente, cioè non a parole, in qualsia­si altro modo. Di solito ci si esprime con gomitate, pacche sulle spalle, carezze, baci. Gioco Dopo aver giocato, segna con X nella tabella quale emozione hai provato, poi confrontati con i compagni.   Piacere Gioia Fastidio Rabbia  Imbarazzo Non ho voluto farlo Gioco 1             Gioco 2