Lo scrigno delle Regole

Dire e fare poetico Lo scrigno delle Regole Anna Sarfatti, L’Isola delle regole, Mondadori junior Nell’isola di Nomos una famiglia ha trovato gli scrigni dei valori che sono difesi dalle canne Regole. Intorno a ogni scrigno, tra salti di rane, ondeggian le canne, allegre guardiane: sono le Regole, che spiegano in coro come usare bene il loro tesoro. → Quali saranno le cose preziose, i valori che costituiscono il tesoro degli scrigni? Fate alcuni esempi. Perché l’autrice mette le Regole a far la guardia agli scrigni dei valori? - Se vuoi Libertà - sta dicendo una canna - devi dividerla con la tua mamma, con i fratelli, con papà, con ognuno… O tutti liberi o non lo è nessuno! → Che cosa vuol dire essere liberi? Fate alcuni esempi. Rileggete l’ultima frase della strofa: che cosa ne pensate? Che cosa vuol dire? - Se vuoi Uguaglianza - fa un’altra adesso - chiedi a ognuno quel che chiedi a te stesso. E se qualcuno non è rispettato, non chiudere gli occhi, usa il tuo fiato. → Perché chi vuole uguaglianza deve trattare l’altro come se stesso? Nella seconda parte della strofa si dice che bisogna reagire se si vede qualcuno che viene trattato ingiustamente. Che cosa si potrebbe fare? - Se vuoi Giustizia devi essere accortoprima di dare ragione o torto.Non sei giusto se farai parti uguali,perché qualcuno ha bisogni speciali. → La prima parte della strofa dice di fare attenzione a dare ragione o torto a qualcuno. Vi è capitato di schierarvi a favore o contro qualcuno e poi avete cambiato idea? Perché non è giusto dare a tutti lo stesso tipo di aiuto? Che cosa si dovrebbe fare? Tutti i bambini ascoltano attenti,capiscono quali comportamentisono permessi e desiderati,quali scorretti e quindi vietati. → Chi vi ha insegnato a rispettare le regole? Quando non le avete rispettate, siete stati puniti? In quale modo? Come si potrebbe ottenere il rispetto delle regole da parte di tutti senza dover punire? Intanto le Regole, le chiavi son loro,aperti gli scrigni, danno ai bimbi il tesoro.Col secchio strapieno che dà luce e coraggioOgni bimbo ora è pronto per il proprio Viaggio. → Ora le Regole, che prima erano guardiane, sono chiavi per aprire gli scrigni dei valori. Perché il secchio è pieno di luce e coraggio? Può dare coraggio una regola o una legge? Perché la parola “Viaggio” ha la lettera maiuscola: secondo voi, che cosa indica? Scrivo Leggi una prima volta queste strofe e le domande che ci sono a fianco, poi lavorate in gruppo. Formate 6 gruppi. Ogni gruppo avrà una strofa su cui lavorare. Seguite le domande scritte accanto a ciascuna strofa e scrivete un testo collettivo di spiegazione e commento. Scrivete le idee principali, sulle quali vi sarete prima confrontati, e riportate tutti gli esempi. Scambiatevi i testi, rivedetene la forma e poi copiateli in un quaderno di classe dei testi collettivi.
Dire e fare poetico Lo scrigno delle Regole Anna Sarfatti, L’Isola delle regole, Mondadori junior Nell’isola di Nomos una famiglia ha trovato gli scrigni dei valori che sono difesi dalle canne Regole. Intorno a ogni scrigno, tra salti di rane, ondeggian le canne, allegre guardiane: sono le Regole, che spiegano in coro come usare bene il loro tesoro.  →  Quali saranno le cose preziose, i valori che costituiscono il tesoro degli scrigni? Fate alcuni esempi.  Perché l’autrice mette le Regole a far la guardia agli scrigni dei valori? - Se vuoi Libertà - sta dicendo una canna -  devi dividerla con la tua mamma, con i fratelli, con papà, con ognuno… O tutti liberi o non lo è nessuno!  →  Che cosa vuol dire essere liberi? Fate alcuni esempi.  Rileggete l’ultima frase della strofa: che cosa ne pensate? Che cosa vuol dire? - Se vuoi Uguaglianza - fa un’altra adesso - chiedi a ognuno quel che chiedi a te stesso. E se qualcuno non è rispettato, non chiudere gli occhi, usa il tuo fiato.  →  Perché chi vuole uguaglianza deve trattare l’altro come se stesso?  Nella seconda parte della strofa si dice che bisogna reagire se si vede qualcuno che viene trattato ingiustamente. Che cosa si potrebbe fare? - Se vuoi Giustizia devi essere accortoprima di dare ragione o torto.Non sei giusto se farai parti uguali,perché qualcuno ha bisogni speciali.  →  La prima parte della strofa dice di fare attenzione a dare ragione o torto a qualcuno. Vi è capitato di schierarvi a favore o contro qualcuno e poi avete cambiato idea?  Perché non è giusto dare a tutti lo stesso tipo di aiuto? Che cosa si dovrebbe fare? Tutti i bambini ascoltano attenti,capiscono quali comportamentisono permessi e desiderati,quali scorretti e quindi vietati.  →  Chi vi ha insegnato a rispettare le regole? Quando non le avete rispettate, siete stati puniti? In quale modo?  Come si potrebbe ottenere il rispetto delle regole da parte di tutti senza dover punire? Intanto le Regole, le chiavi son loro,aperti gli scrigni, danno ai bimbi il tesoro.Col secchio strapieno che dà luce e coraggioOgni bimbo ora è pronto per il proprio Viaggio.  →  Ora le Regole, che prima erano guardiane, sono chiavi per aprire gli scrigni dei valori. Perché il secchio è pieno di luce e coraggio? Può dare coraggio una regola o una legge?  Perché la parola “Viaggio” ha la lettera maiuscola: secondo voi, che cosa indica? Scrivo  Leggi una prima volta queste strofe e le domande che ci sono a fianco, poi lavorate in gruppo.  Formate 6 gruppi. Ogni gruppo avrà una strofa su cui lavorare.   Seguite le domande scritte accanto a ciascuna strofa e scrivete un testo collettivo di spiegazione e commento.   Scrivete le idee principali, sulle quali vi sarete prima confrontati, e riportate tutti gli esempi.   Scambiatevi i testi, rivedetene la forma e poi copiateli in un quaderno di classe dei testi collettivi.