Il diritto di viaggiare. Il dovere di non disturbare

REGOLE Dire e fare Il diritto di viaggiare Il dovere di non disturbare Francesca Lazzarato, Ragazzi, in treno!, Manuale del giovane viaggiatore, Editori Riuniti Lessico Entrare come un ciclone significa: entrare con le scarpe e l impermeabile bagnati. entrare sgarbatamente, portando scompiglio. entrare lasciando la porta spalancata. Puoi capirlo perché un ciclone è: un uragano che porta pioggia e vento fortissimi. un grosso motociclo che va veloce come il vento. un grosso elefante che distrugge tutto ciò che calpesta. 188 Viaggiare in treno è bello e divertente, ma bisogna tener conto delle esigenze delle altre persone presenti ed evitare i comportamenti che possono disturbare. Perciò, quando viaggi in treno... Non precipitarti urlando e correndo lungo il corridoio del treno, appena salito, per cercare un posto, e non entrare come un ciclone negli scompartimenti. Limitati ad affacciarti a quelli dove ti sembra di aver visto un posto vuoto e chiedi gentilmente se è libero, prima di occuparlo. Cerca di dare una mano agli adulti che ti accompagnano e che devono sistemare le valigie nel portabagagli. Evita di entrare e uscire continuamente dallo scompartimento, pestando i piedi agli altri. Non che tu debba restare immobile per tutto il tempo, ma lascia almeno passare un intervallo ragionevole tra un uscita e l altra. Se con te viaggia un ragazzo della tua stessa età, chiacchierate e giocate, ma senza fare chiasso e senza inseguirvi per i corridoi.

Il diritto di viaggiare. Il dovere di non disturbare