La mia sera

Sogni, desideri, progetti poetico La mia sera Giovanni Pascoli, da Canti di Castelvecchio, in Poesie, Mondadori Il giorno fu pieno di lampi; ma ora verranno le stelle, le tacite stelle. Nei campi c’è un breve gre gre di ranelle. Le tremule foglie dei pioppi trascorre una gioia leggera. Nel giorno, che lampi! che scoppi! Che pace, la sera! Si devono aprire le stelle nel cielo sì tenero e vivo: là, presso le allegre ranelle, singhiozza monotono un rivo. Di tutto quel cupo tumulto, di tutta quell’aspra bufera, non resta che un dolce singulto nell’umida sera. È, quella infinita tempesta, finita in un rivo canoro. Dei fulmini fragili restano cirri di porpora e d’oro. Parliamone insieme In questa poesia il poeta attribuisce alle cose qualità insolite. Rileggi con i tuoi compagni la poesia, osservate insieme le espressioni sottolineate e cercate di spiegare il senso che hanno in questa poesia. Comprendo Interpretare In tutta la poesia c’è un’alternanza tra ciò che è accaduto di giorno e ciò che accade la sera. Evidenzia con colori differenti le parti che indicano i diversi momenti della giornata. Qual è l’immagine più forte che ti lascia questa poesia? Quella di un temporale con pioggia, tuoni e fulmini. Quella di un bel tramonto dorato su un paesaggio sereno.
Sogni, desideri, progetti poetico La mia sera Giovanni Pascoli, da Canti di Castelvecchio, in Poesie, Mondadori Il giorno fu pieno di lampi; ma ora verranno le stelle, le tacite stelle. Nei campi c’è un breve gre gre di ranelle. Le tremule foglie dei pioppi trascorre una gioia leggera. Nel giorno, che lampi! che scoppi! Che pace, la sera! Si devono aprire le stelle nel cielo sì tenero e vivo: là, presso le allegre ranelle, singhiozza monotono un rivo. Di tutto quel cupo tumulto, di tutta quell’aspra bufera, non resta che un dolce singulto nell’umida sera. È, quella infinita tempesta, finita in un rivo canoro. Dei fulmini fragili restano cirri di porpora e d’oro. Parliamone insieme  In questa poesia il poeta attribuisce alle cose qualità insolite. Rileggi con i tuoi compagni la poesia, osservate insieme le espressioni sottolineate e cercate di spiegare il senso che hanno in questa poesia. Comprendo Interpretare  In tutta la poesia c’è un’alternanza tra ciò che è accaduto di giorno e ciò che accade la sera. Evidenzia con colori differenti le parti che indicano i diversi momenti della giornata.   Qual è l’immagine più forte che ti lascia questa poesia?   Quella di un temporale con pioggia, tuoni e fulmini.   Quella di un bel tramonto dorato su un paesaggio sereno.