Facciamo il punto - Comprensione

Uguali e diversi facciamo il punto sulla comprensione Sotto la pioggia Paola Valente, Cresci cresci piccolo mostro, Città Nuova 1 Pioveva. Massimo stava camminando verso la scuola sotto il suo 2 bell’ombrello, grande e nuovo. 3 Ora che abitavano in un quartiere tranquillo e poco trafficato, 4 mamma e papà gli permettevano di andare da solo. 5 In fondo alla strada si vedevano gli alberi del parco, con le foglie 6 primaverili grondanti e lucenti. 7 Sopra gli alberi si era formato un arcobaleno: spuntava da una 8 nuvola e sprofondava al lato opposto del cielo. 9 Davanti a lui scorse una figurina senza ombrello: indossava una 10 mantellina impermeabile color nocciola, senza cappuccio, e i capelli 11 avevano il colore della nutella. 12 “È Isabel” pensò provando un tuffo al cuore. Accelerò il passo. 13 Sotto l’ombrello avrebbero potuto camminare vicini vicini. 14 Ormai le era arrivato quasi appresso. Distingueva le gocce della 15 pioggia che brillavano come perle sui capelli di Isabel. 16 – Isabel... – chiamò. 17 Lei si voltò e gli sorrise. 18 Fu proprio quello il momento scelto da Claudio per irrompere 19 come un bisonte, correndo verso di loro e occupando tutto il marciapiede 20 con il suo fisico robusto. 21 – Pista! Pista! – gridò piombando fra Massimo e Isabel. 22 Saltò quindi dentro una pozzanghera schizzando acqua fangosa 23 tutt’intorno e diede una manata all’ombrello di Massimo facendolo 24 volare via. 25 L’ombrello si innalzò verso le nuvole, poi ricadde, come un grande 26 fiore reciso, al centro della strada, proprio mentre arrivava 27 un’automobile. 28 L’autista tentò di schivarlo, ma era troppo tardi. 29 Il povero ombrello fu investito in pieno e, con un lugubre scricchiolio, 30 morì. 31 – Che peccato – gridò Claudio beffardo, e già lontano, – ora dovrai 32 comprartene un altro –. Sbigottito, Massimo rimase immobile. 33 Non riusciva a smettere di fissare le auto che passavano sopra 34 i poveri resti del suo povero ombrello nuovo. La tela sbrindellata 35 palpitava come le ali di un uccello incapace di volare. 36 Isabel gli prese una mano. 37 Senza dire una parola, si incamminarono verso la scuola. Riconoscere gli elementi del testo 1 Chi sono i personaggi del racconto? 2 Dove si svolge la vicenda? Riconoscere la struttura di un testo 3 In questo testo ci sono delle sequenze descrittive che riguardano: una persona un oggetto un animale un ambiente • Sottolinea nel testo le sequenze descrittive. Ricostruire le sequenze informative 4 Metti in ordine gli eventi numerandoli da 1 a 5. Massimo esce di casa con il suo ombrello nuovo. Claudio fa volare via l’ombrello di Massimo. L’ombrello cade in mezzo alla strada e viene preso sotto da un’auto. Claudio corre verso Massimo e Isabel. Massimo incontra Isabel. Ricavare informazioni implicite 5 Dal testo puoi capire che: Massimo prima abitava in un altro posto. Massimo aveva sempre vissuto in quel quartiere. 6 Rileggi la parte in cui Massimo e Isabel incontrano Claudio. Secondo te: Massimo e Claudio sono buoni amici. Massimo è contento di vederlo. Massimo preferirebbe fare la strada da solo con Isabel. 7 Alla fine Massimo e Isabel si incamminano verso la scuola senza parlare. Perché non parlano? Vogliono ascoltare la pioggia che continua a cadere. Condividono gli stessi sentimenti e non hanno bisogno di parlare. Sono tutti e due molto timidi e silenziosi di natura.
Uguali e diversi facciamo il punto sulla comprensione Sotto la pioggia Paola Valente, Cresci cresci piccolo mostro, Città Nuova 1 Pioveva. Massimo stava camminando verso la scuola sotto il suo 2 bell’ombrello, grande e nuovo. 3 Ora che abitavano in un quartiere tranquillo e poco trafficato, 4 mamma e papà gli permettevano di andare da solo. 5 In fondo alla strada si vedevano gli alberi del parco, con le foglie 6 primaverili grondanti e lucenti. 7 Sopra gli alberi si era formato un arcobaleno: spuntava da una 8 nuvola e sprofondava al lato opposto del cielo. 9 Davanti a lui scorse una figurina senza ombrello: indossava una 10 mantellina impermeabile color nocciola, senza cappuccio, e i capelli 11 avevano il colore della nutella. 12 “È Isabel” pensò provando un tuffo al cuore. Accelerò il passo. 13 Sotto l’ombrello avrebbero potuto camminare vicini vicini. 14 Ormai le era arrivato quasi appresso. Distingueva le gocce della 15 pioggia che brillavano come perle sui capelli di Isabel. 16 – Isabel... – chiamò. 17 Lei si voltò e gli sorrise. 18 Fu proprio quello il momento scelto da Claudio per irrompere 19 come un bisonte, correndo verso di loro e occupando tutto il marciapiede 20 con il suo fisico robusto. 21 – Pista! Pista! – gridò piombando fra Massimo e Isabel. 22 Saltò quindi dentro una pozzanghera schizzando acqua fangosa 23 tutt’intorno e diede una manata all’ombrello di Massimo facendolo 24 volare via. 25 L’ombrello si innalzò verso le nuvole, poi ricadde, come un grande 26 fiore reciso, al centro della strada, proprio mentre arrivava 27 un’automobile. 28 L’autista tentò di schivarlo, ma era troppo tardi. 29 Il povero ombrello fu investito in pieno e, con un lugubre scricchiolio,  30 morì. 31 – Che peccato – gridò Claudio beffardo, e già lontano, – ora dovrai  32 comprartene un altro –. Sbigottito, Massimo rimase immobile. 33 Non riusciva a smettere di fissare le auto che passavano sopra 34 i poveri resti del suo povero ombrello nuovo. La tela sbrindellata 35 palpitava come le ali di un uccello incapace di volare. 36 Isabel gli prese una mano. 37 Senza dire una parola, si incamminarono verso la scuola. Riconoscere gli elementi del testo 1 Chi sono i personaggi del racconto?   2 Dove si svolge la vicenda?   Riconoscere la struttura di un testo 3 In questo testo ci sono delle sequenze descrittive che riguardano:   una persona   un oggetto   un animale   un ambiente • Sottolinea nel testo le sequenze descrittive. Ricostruire le sequenze informative 4 Metti in ordine gli eventi numerandoli da 1 a 5.   Massimo esce di casa con il suo ombrello nuovo.   Claudio fa volare via l’ombrello di Massimo.   L’ombrello cade in mezzo alla strada e viene preso sotto da un’auto.   Claudio corre verso Massimo e Isabel.   Massimo incontra Isabel. Ricavare informazioni implicite 5 Dal testo puoi capire che:   Massimo prima abitava in un altro posto.   Massimo aveva sempre vissuto in quel quartiere. 6 Rileggi la parte in cui Massimo e Isabel incontrano Claudio. Secondo te:   Massimo e Claudio sono buoni amici.   Massimo è contento di vederlo.   Massimo preferirebbe fare la strada da solo con Isabel. 7 Alla fine Massimo e Isabel si incamminano verso la scuola senza parlare. Perché non parlano?   Vogliono ascoltare la pioggia che continua a cadere.   Condividono gli stessi sentimenti e non hanno bisogno di parlare.   Sono tutti e due molto timidi e silenziosi di natura.