Per filo e per sogno - Letture 5 Sfoglialibro

Così non avrebbe mai saputo come finiva. Mentre si aggirava tristemente nel mercatino, scorse una ragazza. Era molto bella, ma anche lei triste e delusa. Quando i loro sguardi si incrociarono, lei gli domandò: Perché sei triste? Cerchi forse un pezzo di fiaba? Adolfo sussultò: la fiaba si era avverata, non poteva essere che lei la persona che si faceva riconoscere con una strana domanda. Sì, cerco la fine della storia. Io ne so solo l inizio. Glielo raccontò, e lei, che aveva comprato la fine, proseguì: Il giovane continuò il viaggio e incontrò una ragazza che da tanto tempo attendeva chi, rispondendo alla sua strana domanda, l avrebbe liberata da un sortilegio. Nella città infatti, non c erano che muri sordi, strade senza gioia, e sconosciuti che la ignoravano. Era impossibile fare amicizie, e lei ne soffriva. Ma ora che si erano incontrati, il sortilegio era finito: avrebbero scoperto che la città vista con quattro occhi diventava bellissima, con tanti sentieri da percorrere insieme in una festa di palazzi, fontane e giardini. E così fu. Che bella fiaba, disse Adolfo, sembra la nostra storia. Arrossirono, si sorrisero. Io mi chiamo Adolfo, disse lui. Io Serena, disse lei. Chiacchierando si allontanarono dal mercatino: nella città avevano già trovato un luminoso sentiero tutto per loro. Parliamone insieme Per te l amicizia è importante? Che cosa cerchi in un amico? Che ti sappia ascoltare. Che ti aiuti quando sei in difficoltà. Che sappia ridere e scherzare con te. Che mantenga i segreti. .............................................. .............................................. Confronta le tue scelte con quelle dei compagni e parlatene insieme. 107

Per filo e per sogno - Letture 5 Sfoglialibro