In attesa del primo giorno di scuola

In attesa del primo giorno di scuola NARRATIVO REALISTICO Verso la secondaria Susie Morgenstern, Prima media, Einaudi ragazzi Margot è una ragazzina in attesa di iniziare la scuola media e non vede l ora che arrivi finalmente quel giorno, ma nello stesso tempo lo teme. Meno male che la mamma sa sempre come rassicurarla. Primo giorno di scuola delle prime: martedì 7 settembre alle 13 e 50. Margot viveva ormai nell attesa di questo fatidico martedì, ore 13.50. Non le restava che decidere che cosa avrebbe indossato il primo giorno di scuola. Le sarebbe piaciuto mettere l abito più bello per solennizzare l evento. Lo provò e si rimirò nel grande specchio della camera di sua sorella che, forte della sua grande esperienza in fatto di prima media, la fissò incredula. Scusa, non vorrai per caso travestirti da modella in erba, testa di rapa! Cosa mi metto, allora? Un jeans e basta! rispose Anne con un tono che non ammetteva repliche. Allora metterò la gonna di jeans con la salopette. Niente gonna! Nessuno mette la gonna in prima media. Mettiti un vero jeans punto e basta! Margot pensò che doveva essere proprio così. Non le venne in mente che lei poteva passeggiare in gonna mentre tutte le altre erano in pantaloni. Non voleva farsi notare, soprattutto il primo giorno. La vigilia del grande giorno andò a letto alle otto, sebbene l orario di inizio delle prime fosse fissato alle 13.50, perché voleva essere in forma. Sua madre venne ad abbracciarla. Mamma, ho paura della prima media. Paura di cosa esattamente? Di tutto. Tutto! Cosa vuol dire? insistette sua madre. Non lo so. Allora è paura di ciò che non conosci. Non ti preoccupare, tra qualche giorno sarai già una veterana della prima media e saprai tutto. continua 215

In attesa del primo giorno di scuola