Un albero speciale

NARRATIVO REALISTICO Cose dell altro mondo Un albero speciale Dario Fo, Il Paese dei Mezaràt, Feltrinelli L artista Dario Fo racconta un episodio della sua infanzia. Deve andare d estate dal nonno, in Lomellina, ma non è contento Ero proprio scocciato di dover rimanere chissà quanto tempo in quella terra piatta senza neanche una collina nugoli di insetti che ti pizzicavano e bordate di moscerini che ti toccava ingoiare perfino dal naso e un gran pantano dappertutto che chiamano risaie. Ma quando sono arrivato alla cascina del nonno, il mio umore è cambiato all istante. Prima di tutto, addossato al muro del casone c era un grande portico dalle cui arcate pendevano a grappoli migliaia di frutti e ortaggi messi a seccare. Sembrava una maestosa decorazione da festa grande. In mezzo all aia c era un enorme cavallo da tiro, un bertocco. Non avevo mai visto un cavallo di quelle dimensioni: pareva un elefante. Vicino a lui, c era una puledra agile Dario Fo è stato un importante nte attore, scrittore e autore ore teatrale e non solo, vincitore ore nel 1997 del premio Nobel bel per la Letteratura. ura. Comprendo Informazioni implicite Il protagonista non è molto contento di andare dal nonno, poi però accade qualcosa. Sottolinea in verde gli elementi che lo mettono di cattivo umore e in rosso gli elementi che gli hanno fatto cambiare idea. 68 Appena arriva dal nonno, il protagonista si sofferma a osservare alcune scene. Lo sguardo del protagonista si sposta: dalla casa del nonno verso gli orti. dalla campagna verso la casa del nonno. dalle risaie verso gli orti del nonno.
Un albero speciale