Gli Acropola

DESCRITTIVO Gli Acropola M. Mahy, Avventure cosmiche di Pirati, Pagliacci e Mostri Verdi, Mondadori Junior Cose dell altro mondo Gli Acropola erano grandi mostri verdi che venivano dallo spazio; avevano l aspetto di lumaconi senza guscio ma guizzavano come serpenti, lasciandosi dietro una traccia di bava gelatinosa lungo tutti i confini dell universo conosciuto. Quando erano apparsi per la prima volta, i commando di centinaia di stazioni spaziali di frontiera erano accorsi armati di fucili a raggi e li avevano ridotti a ventotto milioni di pezzettini. I commando, sicuri di averli sconfitti, cominciarono a ridacchiare e a darsi pacche sulle spalle per congratularsi della vittoria. Ma subito ognuno dei pezzettini in cui erano stati ridotti i mostri cominciĆ² a ribollire e a gonfiarsi, e in men che non si dica ai confini dell universo conosciuto c erano ventotto milioni di Acropola in piĆ¹ di quanti ce n erano solo dieci minuti prima. Cominciarono ad avanzare sbavando, con i commando che fuggivano a gambe levate davanti a loro. Si nutrivano dell energia gioiosa che scaturiva dal divertimento. Le loro sensibilissime antenne scrutavano senza posa l universo, pronte a captare la minima traccia di canti e risate, poi partivano a razzo verso qualsiasi posto dove la gente si stesse divertendo. Arrivavano strisciando sulla propria bava, simili a grandi sanguisughe spaziali, e succhiavano tutta l energia gioiosa. Poi, una volta che avevano assorbito tutto il divertimento, se ne ripartivano in cerca di altra energia gioiosa. Comprendo Informazioni esplicite Nel testo ci sono descrizioni: dell aspetto fisico e del comportamento degli Acropola. dell aspetto degli Acropola e delle stazioni spaziali. del carattere e del comportamento degli Acropola. Nelle descrizioni gli Acropola vengono paragonati a: lumaconi, draghi e serpenti serpenti, coccodrilli e sanguisughe lumaconi, serpenti e sanguisughe 91
Gli Acropola