Modo indicativo: il tempo futuro

Morfologia Il verbo Modo indicativo: il tempo futuro Osservo Osserva il disegno e leggi il dialogo; poi sottolinea tutti i verbi e rispondi alle domande. papà Domani partiremo presto. Controllo subito la macchina, così saremo più tranquilli. bambino Io preparo il mio zaino. mamma Farò domani mattina i panini, così saranno più freschi. • Quanti verbi hai sottolineato? • Quali sono i verbi che indicano azioni immediatamente legate al momento in cui i personaggi parlano (sono al presente)? • Quali sono i verbi che si riferiscono a fatti che avverranno in un momento successivo a quello in cui i personaggi parlano (sono al futuro)? Scopro Il futuro si usa per indicare un fatto che succederà dopo il momento in cui si sta parlando: “Le previsioni meteo dicono che domani pioverà” (stiamo parlando oggi e il fatto avverrà domani). Per indicare il futuro ci sono due tempi: il futuro semplice e il futuro anteriore. Si usa il futuro anteriore per indicare un evento che, nel futuro, accadrà prima di un altro espresso con il futuro semplice: “Quando avrà finito di cenare ti richiamerà”. • Il futuro si può usare anche per esprimere: • un dubbio: “Sarà vero che Andrea ha smesso di fare le gare?” (non sono sicuro che abbia smesso); • un’ipotesi: “Sarai sudato, con quello che hai corso!” (immagino che tu sia sudato). Mi esercito 1 Sottolinea in rosso i verbi al presente e in blu i verbi al futuro. • Uscirò più tardi, adesso faccio merenda. • Ogni sera il papà porta fuori il cane. • Se mi ascolti riuscirai a far bene. • Marta suona la chitarra e Camilla canta. • Al campeggio dormiremo in tenda. 2 Scrivi A se il futuro indica qualcosa che deve avvenire, B se esprime un’ipotesi o un dubbio. Il prossimo anno cambierò sport. I ragazzi faranno uno spettacolo. Sarete arrivati tardi, con questo traffico! Hanno suonato alla porta: sarà Leo? Altri esercizi a pp. 55 e 62 ▶
Morfologia Il verbo Modo indicativo: il tempo futuro Osservo  Osserva il disegno e leggi il dialogo; poi sottolinea tutti i verbi e rispondi alle domande. papà Domani partiremo presto. Controllo subito la macchina, così saremo più tranquilli. bambino Io preparo il mio zaino. mamma Farò domani mattina i panini, così saranno più freschi. •  Quanti verbi hai sottolineato?   •  Quali sono i verbi che indicano azioni immediatamente legate al momento in cui i personaggi parlano (sono al presente)?  •  Quali sono i verbi che si riferiscono a fatti che avverranno in un momento successivo a quello in cui i personaggi parlano (sono al futuro)?  Scopro Il futuro si usa per indicare un fatto che succederà dopo il momento in cui si sta parlando: “Le previsioni meteo dicono che domani pioverà” (stiamo parlando oggi e il fatto avverrà domani). Per indicare il futuro ci sono due tempi: il futuro semplice e il futuro anteriore. Si usa il futuro anteriore per indicare un evento che, nel futuro, accadrà prima di un altro espresso con il futuro semplice: “Quando avrà finito di cenare ti richiamerà”. • Il futuro si può usare anche per esprimere: • un dubbio: “Sarà vero che Andrea ha smesso di fare le gare?” (non sono sicuro che abbia smesso); • un’ipotesi: “Sarai sudato, con quello che hai corso!” (immagino che tu sia sudato). Mi esercito 1  Sottolinea in rosso i verbi al presente e in blu i verbi al futuro. • Uscirò più tardi, adesso faccio merenda. • Ogni sera il papà porta fuori il cane. • Se mi ascolti riuscirai a far bene. • Marta suona la chitarra e Camilla canta. • Al campeggio dormiremo in tenda. 2   Scrivi A se il futuro indica qualcosa che deve avvenire, B se esprime un’ipotesi o un dubbio.   Il prossimo anno cambierò sport.   I ragazzi faranno uno spettacolo.   Sarete arrivati tardi, con questo traffico!   Hanno suonato alla porta: sarà Leo? Altri esercizi a pp. 55 e 62 ▶