I numerali

Morfologia L'aggettivo e il pronome I numerali Osservo Leggi il testo e osserva le parole evidenziate. Poi rispondi. Nel mio palazzo ci sono cinque piani. Al piano terra c’è un appartamento con il giardino, al primo piano abita la nostra famiglia di quattro persone, al secondo piano ci sono due appartamenti più piccoli, al terzo piano abita una signora molto anziana, di ottantaquattro anni. • Le parole evidenziate sono aggettivi numerali. Riguardano: i numeri. i palazzi. le persone. Scopro I numerali indicano una quantità (“La signora ha ottantaquattro anni”) o una posizione occupata in un certo ordine (“La signora abita al terzo piano”). Sono soprattutto aggettivi (ottantaquattro anni, terzo piano), ma possono anche essere nomi (“Il dieci è il voto più alto”) o pronomi (“La prima ciliegia che ho raccolto era un po’ acerba, ma la seconda era buonissima”). I numerali che indicano una quantità sono detti cardinali (uno, quattro, quindici, cinquanta…). A eccezione di uno e mille, sono invariabili. I numerali che indicano la posizione in un certo ordine sono detti ordinali (primo, quarto, quindicesimo, cinquantesimo…). • I numerali possono essere scritti in lettere (“Mia sorella ha ventitré anni”) o in cifre (“Mescolate 150 g di farina con 50 g di zucchero”). • Gli ordinali che indicano i secoli si scrivono con i numeri romani: “Questo fatto è accaduto nel XIX secolo”. Mi esercito 1 Sottolinea in rosso i numerali cardinali e in blu i numerali ordinali. Poi completa. Claudio ha nove anni e frequenta la quarta classe della scuola primaria. Si è trasferito a Milano da poco, alla fine della terza classe, ma si è già fatto molti amici. Abita al numero 3 di via Roma, in una casa con un giardino e cinque gatti. Claudio gioca spesso con Marco che abita al primo piano. • Ho sottolineato in tutto numerali, sono cardinali e sono ordinali. 2 Trasforma i numerali cardinali in ordinali. uno primo tre dieci tredici ventisei quindici cinquantadue centoventisei 3 Scegli la forma corretta. Nel pollaio c’erano ventun uova. Nel pollaio c’erano ventun’uova. Abbiamo tre gatti. Abbiamo tré gatti. In classe ci sono ventitré ragazzi. In classe ci sono ventitre ragazzi. Il furgone ci è costato ventoottomila euro. Il furgone ci è costato ventottomila euro. 4 Riscrivi il problema trasformando i numeri in cifre. Luigi ha preparato settanta fiocchi per l’albero di Natale. I due settimi sono gialli. Un settimo è azzurro e quattro settimi sono rossi. Quanti sono i fiocchi gialli? Quanti sono quelli azzurri? E quelli rossi? 5 Completa le frasi con la forma giusta dei numerali. Scegli fra quelle tra parentesi. • Alice è nata (il primo / l’uno) gennaio. • Partiremo per la gita alle (nove e trenta / 9.30) • Mi sono piaciuti (tutti e due / tutti e 2) i racconti che ho letto. • Mio fratello frequenta la (3 / 3ª) classe della scuola secondaria. • Nella gara di nuoto, Karen e Sofia sono arrivate (2° / seconde) , a pari merito. • Mio zio ha vinto (un milione di euro / un milione euro) alla lotteria. • Nella nostra scuola ci sono (ventitre / ventitré) aule. • Adesso siamo nel (21° / XXI) secolo. 6 Completa le frasi con i numerali adatti. Segui l’esempio. • Vorrei due etti di salame e tre etti di mortadella. • Io sono nato nel • Il sabato è il giorno della settimana. • La scuola inizia alle • Marzo è il mese dell’anno. • Prima del IX secolo c’era l’ secolo. • Nella foto di classe, la bambina da destra è Anita. • Mancano figurine e poi ho completato l’album! Altri esercizi a p. 79 ▶
Morfologia L'aggettivo e il pronome I numerali Osservo  Leggi il testo e osserva le parole evidenziate. Poi rispondi. Nel mio palazzo ci sono cinque piani. Al piano terra c’è un appartamento con il giardino, al primo piano abita la nostra famiglia di quattro persone, al secondo piano ci sono due appartamenti più piccoli, al terzo piano abita una signora molto anziana, di ottantaquattro anni. •  Le parole evidenziate sono aggettivi numerali. Riguardano:   i numeri.    i palazzi.    le persone. Scopro I numerali indicano una quantità (“La signora ha ottantaquattro anni”) o una posizione occupata in un certo ordine (“La signora abita al terzo piano”). Sono soprattutto aggettivi (ottantaquattro anni, terzo piano), ma possono anche essere nomi (“Il dieci è il voto più alto”) o pronomi (“La prima ciliegia che ho raccolto era un po’ acerba, ma la seconda era buonissima”).  I numerali che indicano una quantità sono detti cardinali (uno, quattro, quindici, cinquanta…). A eccezione di uno e mille, sono invariabili.  I numerali che indicano la posizione in un certo ordine sono detti ordinali (primo, quarto, quindicesimo, cinquantesimo…). • I numerali possono essere scritti in lettere (“Mia sorella ha ventitré anni”) o in cifre (“Mescolate 150 g di farina con 50 g di zucchero”). • Gli ordinali che indicano i secoli si scrivono con i numeri romani: “Questo fatto è accaduto nel XIX secolo”. Mi esercito 1  Sottolinea in rosso i numerali cardinali e in blu i numerali ordinali. Poi completa. Claudio ha nove anni e frequenta la quarta classe della scuola primaria. Si è trasferito a Milano da poco, alla fine della terza classe, ma si è già fatto molti amici. Abita al numero 3 di via Roma, in una casa con un giardino e cinque gatti. Claudio gioca spesso con Marco che abita al primo piano. • Ho sottolineato in tutto   numerali,   sono cardinali e   sono ordinali. 2  Trasforma i numerali cardinali in ordinali. uno primo tre   dieci   tredici   ventisei   quindici   cinquantadue   centoventisei   3   Scegli la forma corretta.   Nel pollaio c’erano ventun uova.   Nel pollaio c’erano ventun’uova.   Abbiamo tre gatti.   Abbiamo tré gatti.   In classe ci sono ventitré ragazzi.   In classe ci sono ventitre ragazzi.   Il furgone ci è costato ventoottomila euro.   Il furgone ci è costato ventottomila euro. 4  Riscrivi il problema trasformando i numeri in cifre. Luigi ha preparato settanta fiocchi per l’albero di Natale. I due settimi sono gialli. Un settimo è azzurro e quattro settimi sono rossi. Quanti sono i fiocchi gialli? Quanti sono quelli azzurri? E quelli rossi?    5  Completa le frasi con la forma giusta dei numerali. Scegli fra quelle tra parentesi. • Alice è nata (il primo / l’uno)   gennaio. • Partiremo per la gita alle (nove e trenta / 9.30)   • Mi sono piaciuti (tutti e due / tutti e 2)   i racconti che ho letto. • Mio fratello frequenta la (3 / 3ª)   classe della scuola secondaria. • Nella gara di nuoto, Karen e Sofia sono arrivate (2° / seconde)  , a pari merito. • Mio zio ha vinto (un milione di euro / un milione euro)   alla lotteria. • Nella nostra scuola ci sono (ventitre / ventitré)   aule. • Adesso siamo nel (21° / XXI)   secolo. 6  Completa le frasi con i numerali adatti. Segui l’esempio. • Vorrei due  etti di salame e tre  etti di mortadella. • Io sono nato nel   • Il sabato è il   giorno della settimana. • La scuola inizia alle   • Marzo è il   mese dell’anno. • Prima del IX secolo c’era l’   secolo. • Nella foto di classe, la   bambina da destra è Anita. • Mancano   figurine e poi ho completato l’album! Altri esercizi a p. 79 ▶