Omonimi e parole polisemiche

Lessico Omonimi e parole polisemiche Osservo Leggi i testi e poi rispondi. Ieri sera ho riso molto. La mamma per sbaglio ha messo nel riso lo zucchero invece del sale e il papà, quando lo ha assaggiato, ha fatto una smorfia buffissima. Le parole evidenziate in rosso nel testo hanno la stessa forma? Hanno lo stesso significato? Sì Sì No No Il mio pappagallo è davvero splendido con le sue penne variopinte. Userò le mie penne colorate per disegnarlo sul quaderno. Nella frase compare due volte la parola penne. Ha sempre lo stesso significato? Sì I due significati hanno qualcosa in comune? Sì Cerca la parola penna nel dizionario. No No Scopro Ci sono parole che sono uguali nella forma, ma hanno significati del tutto diversi e spesso anche funzioni grammaticali diverse, come riso che nel primo caso è un verbo e nel secondo caso un nome. Queste parole si chiamano omonimi. Altre parole hanno più significati che hanno però qualcosa in comune: penna indica ciò che ricopre il corpo degli uccelli, ma anche uno strumento per scrivere. Queste parole si chiamano parole polisemiche. Mi esercito 1 Completa le coppie di frasi. Scegli gli omonimi giusti fra quelli che ti diamo, poi scrivi se si tratta di un nome (N), di un aggettivo (A) o di un verbo (V). 2 Completa ogni coppia di frasi con la stessa parola polisemica, poi cercala nel dizionario. sale abito lenti lenti N Gabriele porta le a contatto. a camminare! Siete sempre così verso l alto. Il vapore acqueo nella pasta? Hai messo il a Bologna. Io nero. La mamma si è messa l ALTRI ESERCIZI A P. 20 Ho scritto una lettera alla mia amica Carla. Dopo il punto devi scrivere la maiuscola. Per dire no basta scuotere il Il preside è il della scuola. Si è bucata una della mia automobile. Ieri, in classe, ho prestato la mia a Paolo. 11

Omonimi e parole polisemiche