Consolidamento

Lessico Esercizi Consolidamento Il tono (o registro) (p. 4) 1 Nella tabella trovi delle coppie di espressioni che si differenziano per il tono, familiare o formale. Osservale e scrivi, per ciascuna coppia, Sì se le due espressioni sono al posto giusto, No se sono al posto sbagliato. Tono familiare (informale) Tono più ricercato (formale) Corretto testa dura persona testarda Sì insegnante prof buongiorno ciao Vuoi un gelato? Gradisce un gelato? robe strane fatti inconsueti una gita mitica un'escursione straordinaria togliere tirare via un sacco di vestiti molti indumenti Significati in scala (p. 5) 2 Scrivi Sì se le serie di parole rispettano la “scala” di significato, scrivi No se non la rispettano. Sì Un portone: sbarrato chiuso socchiuso aperto spalancato Una bevanda: gelida tiepida calda fresca bollente Un compito: facilissimo facile impegnativo difficile impossibile Uno spettacolo: bruttissimo brutto bruttino grazioso bello stupendo Un dolore: impercettibile forte leggero sopportabile tremendo Un viso: allegro sorridente triste serio entusiasta Linguaggio figurato (pp. 6-7) 3 Riscrivi le frasi sul quaderno e sostituisci le espressioni figurate sottolineate con altre parole o espressioni che ne spieghino il significato. • In matematica Giorgio è una frana. In matematica Giorgio va malissimo. • È un secolo che ti aspetto! • Ho calcolato le operazioni in un batter d’occhio. • Quel negozio ha dei prezzi salati. • Non lo sapevo! Sono proprio caduto dalle nuvole! Neologismi e prestiti (p. 8) 4 Collega ogni parola inglese alla parola italiana corrispondente. basket videogame film roast-beef mail clown party weekend scooter arrosto di vitello pagliaccio fine settimana festa pellicola videogioco motorino pallacanestro posta elettronica I linguaggi tecnici (p. 9) 5 Collega ogni parola di un linguaggio tecnico al suo sinonimo di uso comune. liquefazione terapia domicilio paziente habitat encefalo lipidi ammalato ambiente scioglimento casa cervello grassi cura Ricorda! Non sempre è bene usare parole tecniche: tutto dipende dal contesto del discorso. Ad esempio, se si parla di elementi geografici è bene usare le parole tecniche della disciplina. Ma raccontando una gita a un amico sarebbe fuori luogo dire “Ieri ho fatto una passeggiata su alcuni rilievi collinari morenici”. L’uso del dizionario (pp. 10-11) Un passo in più 6 Cerca nel dizionario il significato dei verbi elencati. Poi scrivi una frase con ciascuno di essi. • Intimorire • Ciondolare • Fraintendere • Deridere • Acconsentire 7 Osserva le vignette e indica con una X quando vengono usate espressioni che non sono adatte al contesto.
Lessico Esercizi Consolidamento Il tono (o registro) (p. 4) 1  Nella tabella trovi delle coppie di espressioni che si differenziano per il tono, familiare o formale. Osservale e scrivi, per ciascuna coppia, Sì se le due espressioni sono al posto giusto, No se sono al posto sbagliato. Tono familiare (informale) Tono più ricercato (formale) Corretto testa dura persona testarda Sì insegnante prof   buongiorno ciao   Vuoi un gelato? Gradisce un gelato?   robe strane fatti  inconsueti   una gita mitica un'escursione straordinaria   togliere tirare via   un sacco di vestiti molti indumenti   Significati in scala (p. 5) 2  Scrivi Sì se le serie di parole rispettano la “scala” di significato, scrivi No se non la rispettano. Sì Un portone: sbarrato   chiuso   socchiuso   aperto   spalancato   Una bevanda: gelida   tiepida   calda   fresca   bollente   Un compito: facilissimo   facile   impegnativo   difficile   impossibile   Uno spettacolo: bruttissimo   brutto  bruttino   grazioso   bello   stupendo   Un dolore: impercettibile   forte   leggero   sopportabile   tremendo   Un viso: allegro   sorridente   triste   serio   entusiasta Linguaggio figurato (pp. 6-7) 3  Riscrivi le frasi sul quaderno e sostituisci le espressioni figurate sottolineate con altre parole o espressioni che ne spieghino il significato. •  In matematica Giorgio è una frana. In matematica Giorgio va malissimo. •  È un secolo che ti aspetto! •  Ho calcolato le operazioni in un batter d’occhio. •  Quel negozio ha dei prezzi salati. •  Non lo sapevo! Sono proprio caduto dalle nuvole! Neologismi e prestiti (p. 8) 4  Collega ogni parola inglese alla parola italiana corrispondente. basket videogame film roast-beef mail clown party weekend scooter arrosto di vitello pagliaccio fine settimana festa pellicola videogioco motorino pallacanestro posta elettronica I linguaggi tecnici (p. 9) 5  Collega ogni parola di un linguaggio tecnico al suo sinonimo di uso comune. liquefazione terapia domicilio paziente habitat encefalo lipidi ammalato ambiente scioglimento casa cervello grassi cura Ricorda! Non sempre è bene usare parole tecniche: tutto dipende dal contesto del discorso. Ad esempio, se si parla di elementi geografici è bene usare le parole tecniche della disciplina. Ma raccontando una gita a un amico sarebbe fuori luogo dire “Ieri ho fatto una passeggiata su alcuni rilievi collinari morenici”. L’uso del dizionario (pp. 10-11)   Un passo in più 6   Cerca nel dizionario il significato dei verbi elencati. Poi scrivi una frase con ciascuno di essi. • Intimorire    • Ciondolare     • Fraintendere     • Deridere     • Acconsentire     7   Osserva le vignette e indica con una X quando vengono usate espressioni che non sono adatte al contesto.