Elisione e troncamento

Ortografia Elisione e troncamento 1 Nelle seguenti frasi non è stato usato nessun apostrofo. Riscrivile mettendo l’apostrofo quando è necessario. • Nella acqua dello stagno nuotano una anatra e una oca, ma non vanno molto di accordo. • Lo anno scorso dei ladri rubarono il tesoro di Santo Antonio. • Quello uomo e quel ragazzo sono padre e figlio: lo capisci dallo aspetto. • Ho frequentato anche io alcuni corsi alla Università della Arizona. • Le formiche africane hanno occupato lo intero prato per costruire una alta torre formicaio. • La famiglia di Clara trascorrerà una estate fantastica sulla isola di Elba. • Ci vediamo tra una ora. 2 Riscrivi le espressioni usando l’apostrofo. • allinterno • senzaltro • dimpulso • bellidea • SantAnna • questoggi • poveruomo • mezzora 3 Cerchia l’espressione corretta tra quelle proposte. • Quelle collane con il ciondolo a forma di luna / l’una costano dieci euro luna / l’una. • Mi ero perso nei boschi attorno al lago / l’ago, ma poi mi sono orientato con lago / l’ago della bussola e ho ritrovato la strada di casa. • Sul pavimento cera / c’era un bel tappeto, ma si è rovinato quando ho messo la cera / c’era. • La sera / s’era della sua festa Antonio sera / s’era dimenticato di passarci a prendere! • Luca centra / c’entra il bersaglio solo se si concentra, non centra / c’entra la fortuna! Ricorda! Quando una parola perde la vocale finale perché è seguita da una parola che inizia per vocale, bisogna inserire l’apostrofo. Questo fenomeno si chiama elisione. 4 Evidenzia le parole che sono state troncate. • Il professor Bianchi è veramente un buon insegnante. • Spiega al dottor Nitti che la medicina non ti ha dato alcun sollievo. • Suor Angelica e suor Rosalia vivono ad Assisi. • Questo pacco è indirizzato al signor Alibrandi. • “Non abbiamo trovato alcun indizio!” disse il signor Umberto al suo collega. 5 Riscrivi le domande togliendo la -e di quale. • Quale è il tuo film preferito? • Quale era il giocattolo di tuo fratello? • Quale è la tua squadra del cuore? • Quale era la tua materia preferita in prima? 6 Scrivi due domande con qual è / qual era. • • Ricorda! Alcune parole perdono ugualmente la vocale o la sillaba finale sia se la parola che la segue inizia per vocale che per consonante. Questo fenomeno si chiama troncamento. Quando c’è un troncamento, non devi mettere l’apostrofo: un aquilone / un quaderno; signor Elli / signor Bianchi. 7 Riscrivi le espressioni che devono avere l’apostrofo. • un antico tesoro • un antica collana • alcun amica • un enorme castello • un enorme valanga • nessun astronauta esperta • nessun libro • un buon cioccolato • un automobile usata 8 Completa il testo con le espressioni corrette. Scegli fra le due tra parentesi. C’era una volta un re molto ricco che aveva (un / un’) enorme quantità di oro, ma non era felice. Un giorno si presentò al re (un’ / un) uomo che disse che (nessun altro / nessun’altro) sapeva capire l’animo umano meglio di lui. (Quell’ / Quel) uomo disse al sovrano: - (Qual’è / Qual è) la cosa che vi manca per essere felice? - (Buon uomo / Buon’uomo) - rispose il re - la vostra è una (buon idea / buon’idea) , ma io ho tutto, non ho bisogno di (nessun altra / nessun’altra) cosa. - Non è vero Maestà - disse l’uomo - una cosa vi manca: la generosità. Ricorda! Un è la forma maschile dell’articolo che ha subito un troncamento e si usa senza apostrofo davanti a vocale. L’articolo una, davanti a nomi e aggettivi femminili che iniziano per vocale, subisce invece un’elisione e diventa un’. Anche gli aggettivi buono, alcuno e nessuno e l’espressione qualcun altro seguono la regola di un / un’. Un passo in più 9 Riscrivi le espressioni evidenziate eliminando le sillabe o le vocali di troppo. Poi rispondi. • A Roma ho visitato la basilica di Santo Pietro. • Ho un male di pancia terribile. • Bene detto, Cristina, hai fatto sentire le tue ragioni! • In televisione trasmettono il Grande Premio di Formula 1. • Speriamo che domani sia bello tempo. • Quali parole hanno perso solo la vocale finale? Mal, • Quali parole hanno perso la sillaba finale? San, Altri esercizi a p. 30 ▶
Ortografia Elisione e troncamento 1  Nelle seguenti frasi non è stato usato nessun apostrofo. Riscrivile mettendo l’apostrofo quando è necessario. •  Nella acqua dello stagno nuotano una anatra e una oca, ma non vanno molto di accordo.   •  Lo anno scorso dei ladri rubarono il tesoro di Santo Antonio.   •  Quello uomo e quel ragazzo sono padre e figlio: lo capisci dallo aspetto.   •  Ho frequentato anche io alcuni corsi alla Università della Arizona.    •  Le formiche africane hanno occupato lo intero prato per costruire una alta torre formicaio.    •  La famiglia di Clara trascorrerà una estate fantastica sulla isola di Elba.    •  Ci vediamo tra una ora.    2  Riscrivi le espressioni usando l’apostrofo. • allinterno   • senzaltro   • dimpulso   • bellidea   • SantAnna   • questoggi   • poveruomo   • mezzora   3  Cerchia l’espressione corretta tra quelle proposte. •  Quelle collane con il ciondolo a forma di luna / l’una costano dieci euro luna / l’una. •  Mi ero perso nei boschi attorno al lago / l’ago, ma poi mi sono orientato con lago / l’ago della bussola e ho ritrovato la strada di casa. •  Sul pavimento cera / c’era un bel tappeto, ma si è rovinato quando ho messo la cera / c’era. •  La sera / s’era della sua festa Antonio sera / s’era dimenticato di passarci a prendere! •  Luca centra / c’entra il bersaglio solo se si concentra, non centra / c’entra la fortuna! Ricorda! Quando una parola perde la vocale finale perché è seguita da una parola che inizia per vocale, bisogna inserire l’apostrofo. Questo fenomeno si chiama elisione. 4  Evidenzia le parole che sono state troncate. • Il professor Bianchi è veramente un buon insegnante. • Spiega al dottor Nitti che la medicina non ti ha dato alcun sollievo. • Suor Angelica e suor Rosalia vivono ad Assisi. • Questo pacco è indirizzato al signor Alibrandi. • “Non abbiamo trovato alcun indizio!” disse il signor Umberto al suo collega. 5  Riscrivi le domande togliendo la -e di quale. • Quale è il tuo film preferito? • Quale era il giocattolo di tuo fratello? • Quale è la tua squadra del cuore? • Quale era la tua materia preferita in prima? 6  Scrivi due domande con qual è / qual era. •   •   Ricorda! Alcune parole perdono ugualmente la vocale o la sillaba finale sia se la parola che la segue inizia per vocale che per consonante. Questo fenomeno si chiama troncamento. Quando c’è un troncamento, non devi mettere l’apostrofo: un aquilone / un quaderno; signor Elli / signor Bianchi. 7  Riscrivi le espressioni che devono avere l’apostrofo. • un antico tesoro   • un antica collana   • alcun amica   • un enorme castello   • un enorme valanga   • nessun astronauta esperta   • nessun libro   • un buon cioccolato   • un automobile usata   8  Completa il testo con le espressioni corrette. Scegli fra le due tra parentesi. C’era una volta un re molto ricco che aveva (un / un’)   enorme quantità di oro, ma non era felice. Un giorno si presentò al re (un’ / un)   uomo che disse che (nessun altro / nessun’altro)   sapeva capire l’animo umano meglio di lui. (Quell’ / Quel)   uomo disse al sovrano: - (Qual’è / Qual è)   la cosa che vi manca per essere felice? - (Buon uomo / Buon’uomo)   - rispose il re - la vostra è una (buon idea / buon’idea)   , ma io ho tutto, non ho bisogno di (nessun altra / nessun’altra)   cosa. - Non è vero Maestà - disse l’uomo - una cosa vi manca: la generosità. Ricorda! Un è la forma maschile dell’articolo che ha subito un troncamento e si usa senza apostrofo davanti a vocale. L’articolo una, davanti a nomi e aggettivi femminili che iniziano per vocale, subisce invece un’elisione e diventa un’. Anche gli aggettivi buono, alcuno e nessuno e l’espressione qualcun altro seguono la regola di un / un’.   Un passo in più 9   Riscrivi le espressioni evidenziate eliminando le sillabe o le vocali di troppo. Poi rispondi. • A Roma ho visitato la basilica di Santo Pietro.  • Ho un male di pancia terribile.  • Bene detto, Cristina, hai fatto sentire le tue ragioni!  • In televisione trasmettono il Grande Premio di Formula 1.  • Speriamo che domani sia bello tempo.  • Quali parole hanno perso solo la vocale finale? Mal, • Quali parole hanno perso la sillaba finale? San, Altri esercizi a p. 30 ▶