Tipi di frasi semplici

Sintassi Tipi di frasi semplici Osservo Collega ogni fumetto al tipo di comunicazione che esprime. affermazione esclamazione ordine domanda Scopro Le frasi semplici possono essere di diverso tipo, in base a quello che vogliamo comunicare. Dichiarative: sono quelle con cui facciamo qualsiasi affermazione e sono le più frequenti: “Domani facciamo la verifica di storia.” Interrogative: sono quelle che pongono una domanda e nello scritto hanno il punto interrogativo: “Vuoi un gelato?” Esclamative: sono quelle che esprimono vari sentimenti (meraviglia, noia, dolore ecc.); nello scritto hanno in genere il punto esclamativo: “Che noia, non vedo l’ora di uscire!” Esortative o volitive: sono quelle che invitano qualcuno a fare qualcosa attraverso un’esortazione, un ordine, un consiglio; hanno in genere il verbo all’imperativo o al congiuntivo. Anche queste hanno spesso il punto esclamativo: “Mettetevi subito a scrivere!” Mi esercito 1 Sottolinea le frasi semplici. Poi ricopiale sul quaderno e scrivi per ognuna se è: D = dichiarativa • I = interrogativa • ESC = esclamativa • ESO = esortativa. C’era una volta una cornacchia vanitosa. Mentre passeggiava, vide due pavoni che facevano la ruota e pensò: “Che meraviglia! Che belle penne colorate!”. Un giorno trovò per terra alcune penne di pavone e se le fissò alla coda. Poi disse dalle compagne: - Guardate la mia bellissima coda! Le cornacchie la scacciarono: - Vai via! Anche con tre penne colorate rimani una cornacchia. La cornacchia andò allora dai pavoni, ma quelli appena la videro le dissero inferociti: - Ma cosa fai, brutta ladra? Vattene! - Così la poveretta si trovò triste e sola. Altri esercizi a p. 86 ▶
Sintassi Tipi di frasi semplici Osservo  Collega ogni fumetto al tipo di comunicazione che esprime. affermazione  esclamazione  ordine domanda Scopro Le frasi semplici possono essere di diverso tipo, in base a quello che vogliamo comunicare.  Dichiarative: sono quelle con cui facciamo qualsiasi affermazione e sono le più frequenti: “Domani facciamo la verifica di storia.”  Interrogative: sono quelle che pongono una domanda e nello scritto hanno il punto interrogativo: “Vuoi un gelato?”  Esclamative: sono quelle che esprimono vari sentimenti (meraviglia, noia, dolore ecc.); nello scritto hanno in genere il punto esclamativo: “Che noia, non vedo l’ora di uscire!”  Esortative o volitive: sono quelle che invitano qualcuno a fare qualcosa attraverso un’esortazione, un ordine, un consiglio; hanno in genere il verbo all’imperativo o al congiuntivo. Anche queste hanno spesso il punto esclamativo: “Mettetevi subito a scrivere!” Mi esercito 1  Sottolinea le frasi semplici. Poi ricopiale sul quaderno e scrivi per ognuna se è: D = dichiarativa • I = interrogativa • ESC = esclamativa • ESO = esortativa. C’era una volta una cornacchia vanitosa. Mentre passeggiava, vide due pavoni che facevano la ruota e pensò: “Che meraviglia! Che belle penne colorate!”. Un giorno trovò per terra alcune penne di pavone e se le fissò alla coda. Poi disse dalle compagne: - Guardate la mia bellissima coda! Le cornacchie la scacciarono: - Vai via! Anche con tre penne colorate rimani una cornacchia. La cornacchia andò allora dai pavoni, ma quelli appena la videro le dissero inferociti: - Ma cosa fai, brutta ladra? Vattene! - Così la poveretta si trovò triste e sola. Altri esercizi a p. 86 ▶