I neologismi e i prestiti

Lessico I neologismi e i prestiti Osservo Osserva la vignetta e poi rispondi. Fabio, vieni qui che ci facciamo un selfie! Aspetta un attimo, sto messaggiando. Questi due ragazzi usano due parole che sicuramente i loro genitori non usavano quando erano piccoli. Quali sono? e Scopro Il mondo cambia e noi abbiamo sempre bisogno di parole nuove per indicare oggetti, azioni, fenomeni che prima non esistevano. Le parole nuove che ogni anno entrano nella nostra lingua si chiamano neologismi. Le parole nuove possono formarsi: per derivazione da una parola già esistente aggiungendo un suffisso o un prefisso (da luna è nato allunare, da messaggio messaggiare); dalla composizione di due parole già esistenti (strappalacrime, contapassi); dall estensione di significato di una parola già esistente (dall animale chiocciola alla chiocciola @ degli indirizzi e-mail). Le parole nuove possono anche essere prese in prestito da altre lingue (selfie). Le parole che provengono da altre lingue e che sono entrate a far parte del nostro vocabolario si chiamano prestiti. Mi esercito 1 Sai da quale lingua abbiamo preso in prestito queste parole? Indica se si tratta di una parola francese (F), inglese (I) o tedesca (T). Un sandwich è un panino imbottito. Una brioche è un dolce lievitato cotto al forno. Un krapfen è un dolce di pasta lievitata fritta e ricoperta di zucchero. Un w rstel è una salsiccia lunga e sottile. Un pullover è un maglione di lana. Una toilette è una stanza dove si trovano i servizi igienici. 8 2 Scrivi sul quaderno una frase con ciascuno dei seguenti neologismi: cordless chattare cosplay impiattare microonde ALTRI ESERCIZI A P. 12

I neologismi e i prestiti