Le sequenze del testo

Il testo narrativo le sequenze del testo 1 Leggi questo racconto e arricchiscilo con le sequenze indicate. Prima di iniziare leggi tutto il testo e aiutati con le domande guida. Svegliandosi al mattino, Peter non apriva mai gli occhi prima di aver risposto a due semplici domande. Uno: “Chi ero, già? Ah, sì, Peter, un bambino di dieci anni e mezzo”. Due, sempre con gli occhi chiusi: “Che giorno è oggi?”. E la risposta gli piombava addosso, come una montagna. Martedì. Un altro giorno di scuola. lan McEwan, L’inventore di sogni, Einaudi Ragazzi Sequenza descrittiva (Quali suoni sentiva Peter da sotto le coperte? Che sensazioni provava? Quando apriva gli occhi che cosa vedeva? Descrivi la sua cameretta nella penombra.) Poi se ne stava La mamma come tutte le mattine entrava spalancando la porta e le finestre. Poi usciva e Peter non poteva fare altro che alzarsi. Sequenza narrativa (Che cosa faceva Peter appena alzato? Quali azioni compiva? Racconta il suo risveglio.) Quando scendeva in cucina erano già tutti svegli e indaffarati. Sua sorella Maggie mangiava la solita ciotola di cereali, il papà beveva il caffè in piedi e la mamma consolava il piccolo Oliver che piangeva perché non voleva andare all’asilo. Sequenza dialogica (Che cosa chiedeva di solito la mamma a Maggie? E Maggie che cosa rispondeva? Che cosa si dicevano la mamma e il papà?) Peter si preparava latte e cereali osservando la sua famiglia. Sequenza riflessiva (Che cosa pensava intanto Peter? Come si sentiva all’idea di dover uscire di casa al freddo? Che cosa avrebbe voluto fare invece?) Tutti uscivano di casa di corsa, ognuno diretto a scuola o al lavoro. Peter era sempre l’ultimo a uscire di casa. Strategie! Quando scrivi un racconto, usa bene i tempi dei verbi, anche in base alle sequenze: l’imperfetto è più adatto alle sequenze descrittive, il presente rende le sequenze dialogiche più vivaci.

Il testo narrativo

le sequenze del testo

1  Leggi questo racconto e arricchiscilo con le sequenze indicate. Prima di iniziare leggi tutto il testo e aiutati con le domande guida.

Svegliandosi al mattino, Peter non apriva mai gli occhi prima di aver risposto a due semplici domande. Uno: “Chi ero, già? Ah, sì, Peter, un bambino di dieci anni e mezzo”. Due, sempre con gli occhi chiusi: “Che giorno è oggi?”. E la risposta gli piombava addosso, come una montagna. Martedì. Un altro giorno di scuola.

lan McEwan, L’inventore di sogni, Einaudi Ragazzi


Sequenza descrittiva

(Quali suoni sentiva Peter da sotto le coperte? Che sensazioni provava? Quando apriva gli occhi che cosa vedeva? Descrivi la sua cameretta nella penombra.)

Poi se ne stava              

La mamma come tutte le mattine entrava spalancando la porta e le finestre.

Poi usciva e Peter non poteva fare altro che alzarsi.

Sequenza narrativa

(Che cosa faceva Peter appena alzato? Quali azioni compiva? Racconta il suo risveglio.)

         

Quando scendeva in cucina erano già tutti svegli e indaffarati. Sua sorella Maggie mangiava la solita ciotola di cereali, il papà beveva il caffè in piedi e la mamma consolava il piccolo Oliver che piangeva perché non voleva andare all’asilo.

Sequenza dialogica

(Che cosa chiedeva di solito la mamma a Maggie? E Maggie che cosa rispondeva? Che cosa si dicevano la mamma e il papà?)

         

Peter si preparava latte e cereali osservando la sua famiglia.

Sequenza riflessiva

(Che cosa pensava intanto Peter? Come si sentiva all’idea di dover uscire di casa al freddo? Che cosa avrebbe voluto fare invece?)

         

Tutti uscivano di casa di corsa, ognuno diretto a scuola o al lavoro. Peter era sempre l’ultimo a uscire di casa.